Cosa resterà

Giovanni De Mauro sull’ultimo numero di Internazionale fa notare che gli entusiasmi sulla tecnologia a volte fanno perdere di vista l’importanza dei contenuti, ma che comunque – indipendentemente dal supporto usato – saranno sempre quelli a fare la differenza:

“Dicono che (l’Ipad n.d.r) cambierà il modo in cui leggiamo i giornali e rivoluzionerà il mondo dell’informazione. Ma intanto non bisogna dimenticare che il futuro del giornalismo dipende soprattutto dalla sua qualità. Senza possibili scorciatoie: un brutto articolo resterà sempre un brutto articolo, indipendentemente dal supporto su cui verrà letto. Mentre per scrivere un buon articolo continueranno a servire tempo, impegno e passione”.
Giovanni De Mauro sull’ultimo numero di Internazionale fa notare che gli entusiasmi sulla tecnologia a volte fanno perdere di vista l’importanza dei contenuti, ma che comunque – indipendentemente dal supporto usato – saranno sempre quelli a fare la differenza:

“Dicono che (l’Ipad n.d.r) cambierà il modo in cui leggiamo i giornali e rivoluzionerà il mondo dell’informazione. Ma intanto non bisogna dimenticare che il futuro del giornalismo dipende soprattutto dalla sua qualità. Senza possibili scorciatoie: un brutto articolo resterà sempre un brutto articolo, indipendentemente dal supporto su cui verrà letto. Mentre per scrivere un buon articolo continueranno a servire tempo, impegno e passione”.


Così come un brutto libro resterà sempre un brutto libro, indipendentemente dal supporto su cui verrà letto. E per fare un bel libro continueranno a servire tempo, impegno e passione. Che evidentemente non mancano a Pan Macmillan: guardate che cosa sono riusciti a fare con la riedizione dei titoli di Cormac McCarthy disegnati da David Pearson.


Così come un brutto libro resterà sempre un brutto libro, indipendentemente dal supporto su cui verrà letto. E per fare un bel libro continueranno a servire tempo, impegno e passione. Che evidentemente non mancano a Pan Macmillan: guardate che cosa sono riusciti a fare con la riedizione dei titoli di Cormac McCarthy disegnati da David Pearson.

Advertisements

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s